Al mattino, dopo aver salutato Efrem, parto per il border indiano che dista circa 200 km da Islamabad, in prossimità di Lahore. Alle 10.00, come da accordi, arrivano Franco e Maurizio e partiamo in un traffico molto intenso. Andiamo anche veloci, ma purtroppo arriviamo venti minuti dopo la chiusura del border, alle 15.20, quindi ci rimandano indietro. Ci consigliano di andare a Latore, che dista qualche chilometro per passare la notte, ma io non ho nessuna intenzione di andare in albergo, per me è già un giorno perso. Riusciamo a trovare rifugio nell’ufficio di un distributore di benzina. Ci sistemiamo sui divanetti per la notte, si dorme a fatica, ma come dico sempre…anche questa è avventura!

Lascia un commento