Ci svegliamo con calma, facciamo colazione nella bella terrazza dell’albergo dove c’è anche una piscina. Prendiamo un taxi e ci facciamo portare alla fermata della metro. Poi da lì al centro di Bangkok. Andiamo a vedere il Buddha, alto più di trenta metri. Impressionante, anche il tempio nel quale è stato eretto. Peccato che proprio davanti abbiano messo due gazebi. Ci dirigiamo poi con due tuk-tuk verso il palazzo dell’imperatore. Apre alle 14.00 e quindi ne approfittiamo per mangiare qualcosa al mercato. Incontriamo molti turisti, qualcuno anche italiano. Quando raccontiamo che siamo lì in moto non ci crede nessuno. Visitiamo il palazzo dell’imperatore, tantissima gente, stupendo. Mi accorgo di una lunga fila, fatta di quattro, cinque persone ogni riga, tutti molto composti, una fila lunghissima. Poi chiedo come mai e mi viene detto che fanno visita all’imperatore, cioè, lo vedono solo da lontano. Penso: «Mah, gente che fa la coda per un’intera giornata, tutti vestiti di nero, solo per vedere da lontano l’imperatore, che temerari!». Usciamo a cena alla sera, purtroppo non riesco a convincere Luigi e Maurizio ad andare in un ristorante di strada e quindi si va in un ristorante in un centro commerciale. Un po’ caro per le mie finanze!

Lascia un commento